Insieme possiamo ridurre drasticamente la dispersione degli imballaggi nell’ambiente e risparmiare risorse preziose

— LA CAMPAGNA

A Buon Rendere – molto più di un vuoto è la campagna nazionale per l’introduzione di un Sistema di Deposito Cauzionale per gli imballaggi monouso per bevande (plastica, alluminio, vetro)

Questa iniziativa, lanciata dall’Associazione Comuni Virtuosi insieme alle organizzazioni partner, si prefigge di favorire la transizione verso un’economia circolare nel settore degli imballaggi. La campagna si pone come obiettivo l’introduzione di un sistema di raccolta efficiente dei contenitori per bevande, volto a migliorare il sistema di raccolta e riciclo attuale e ridurre sensibilmente l’inquinamento ambientale.  

A Buon Rendere – molto più di un vuoto è una campagna che punta a sensibilizzare i cittadini, la politica, l’industria delle bevande e della distribuzione sui benefici di un Sistema di Deposito Cauzionale per i contenitori di bevande. A tal fine, la campagna si avvarrà di strumenti quali petizioni, sondaggi, eventi pubblici, attività di citizen science, produzione di studi e di materiali divulgativi. Il primo sondaggio realizzato a marzo 2022  ha rilevato che l’83% degli italiani è a favore di un Sistema di Deposito Cauzionale nazionale. (qui inseriremo il link allo studio che carichiamo alla pagina Studi Rapporti). 

A Buon Rendere – molto più di un vuoto intende coinvolgere associazioni, movimenti, aziende ed istituzioni per diventare una voce autorevole nel dibatto italiano che possa contribuire alla velocizzazione dei tempi di approvazione di una legge nazionale sul Sistema di Deposito Cauzionale.

L’Italia ha bisogno di un sistema di raccolta degli imballaggi per bevande che sia efficace, conveniente, accessibile ed equo per tutti gli attori interessati. Attraverso un Sistema di Deposito Cauzionale si potrebbe infatti: 

01

Evitare lo spreco di 7 miliardi di contenitori di bevande che ogni anno sfuggono al riciclo per finire dispersi nell’ambiente o, conferiti in discarica con danni ambientali ed economici. Nell’attuale contesto di crisi globale questi contenitori potrebbero invece alimentare l’economia e ridurre il consumo di materia vergine. 

02

Ridurre le tonnellate di plastica che finiscono annualmente nel Mar Mediterraneo uccidendo la fauna marina e danneggiando l’economia della pesca e lindustria, del turismo.

03

Aumentare i tassi di riciclo, affrancare il paese dal mercato internazionale delle materie prime, migliorando anche la qualità della materia raccolta. Nel caso della plastica ridurre la tassa che l’Italia paga all’Unione europea per la plastica da imballaggio non riciclata (EU plastic tax);

04

Allineare le nostre politiche sui rifiuti alle più recenti direttive europee di raccolta, riciclo e di contenuto riciclato degli imballaggi ed evitare possibili procedure d’infrazione;

05

Ridurre i costi a carico dei Comuni e dei cittadini che non devono più sostenere gli oneri della raccolta differenziata dei contenitori di bevande, ottimizzando il servizio nel suo complesso.

06

Dal 2024 un Sistema Cauzionale potrebbe ridurre i costi che i produttori di bevande versano ai consorzi destinati a finanziare l’avvio a riciclo dei propri imballaggi.

Firma la petizione

Aiutaci a ridurre l’inquinamento, firma la petizione per fermare la dispersione degli imballaggi nell’ambiente!

ULTIME NEWS

Il nostro sondaggio

L’83% degli italiani è favorevole all’introduzione di un sistema di deposito cauzionale

I NOSTRI PARTNER PRINCIPALI